Universi sommersi….

Image Hosted by ImageShack.us

Questa immagine l’ho creata…ascoltando "Universi sommersi" degli Stadio.
 
 
…..quando  due persone si riconoscono reciprocamente, non c’è
vulcano che erompa con maggiore passione. L’energia liberata è enorme.
Il riconoscimento dell’anima gemella può essere immediato.
Si avverte un’improvvisa sensazione di familiarità, di conoscere già questa
persona appena incontrata, ben oltre i limiti cui arriva la mente consapevole.
Di conoscerla così profondamente come di solito accade solo con i più
intimi membri della famiglia. O anche di più . E di sapere già cosa dire,
e come l’altro reagirà. Nasce quindi un senso di sicurezza, e una fiducia
ben più grande di quella che si potrebbe pensare di raggiungere in un solo 
giorno, in una settimana, in un mese.
Il riconoscimento dell’anima gemella può essere un processo sottile e lento.
All’inizio, magari solo un’albore di consapevolezza nel momento in cui il
velo viene delicatamente sollevato. Non tutti sono pronti ad accogliere subito
la rivelazione. C’è una progressione da rispettare, e può darsi che si renda 
necessaria, da parte di chi lo comprende per primo, una certa pazienza.
A farti capire che ti trovi di fronte a un tuo compagno d’anima può essere
uno sguardo, un sogno, un ricordo, un sentimento. E tale risveglio può
avvenire anche attraverso un tocco delle mani di lui, o il bacio delle labbra
di lei, e la tua anima balza di nuovo alla vita.
Il tocco che desta può essere quello di un’amico vero, oppure può essere
quello del tuo diletto, che arriva a te attraverso i secoli, per baciarti ancora 
una volta, e per ricordarti che siete sempre insieme, fino alla fine dei tempi.
 
..da "Molte vite,un solo amore" di Brian Weiss..
 
***********************
 
BUON FINE SETTIMANA… A TUTTI !! :))
Lallyna
Annunci

Continuità…

Immagine alloggiata da servimg.com

Nulla è mai veramente perduto,
o può essere perduto,
nessuna nascita, forma, identità
– nessun oggetto del mondo,
né vita, né forza, né alcuna cosa visibile;
l’apparenza non deve ingannare,
né l’ambito mutato confonderti il cervello.
Vasti sono il tempo e lo spazio
– vasti i campi della Natura.
Il corpo lento, invecchiato, freddo
– le ceneri rimaste dai fuochi di un tempo,
la luce degli occhi divenuta tenue,
tornerà puntualmente a risplendere;
il sole ora basso a occidente
sorge costante per mattini e meriggi;
alle zolle gelate sempre ritorna
la legge invisibile della primavera,
con l’erba e i fiori e i frutti estivi e il grano.

Walt Whitman

Ricordo…

Immagine alloggiata da servimg.com

 

Ricordo… era Dicembre 2000… le previsioni atmosferiche
promettevano bene … finalmente sarei riuscita a fare quel volo… da tempo atteso.
Appuntamento all’AeroClub Volovelistico.
Era il mio regalo di Natale..il Natale più brutto della mia vita…
ma un’amico pilota , voleva che me lo ricordassi per sempre…come speciale e unico.
Mi raccontava che lassù… “tutto diventa più leggero …
i pensieri malinconici lasciano spazio a quelli di beatitudine.
E’ come stare in un’altra dimensione…chiusi in quell’abitacolo così ristretto … dove regna
il silenzio assoluto..e dove si sente solo il tuo respiro….
lo sguardo è ammaliato da ciò che ti circonda… e sei pervasa da una sensazione di pace infinita.”
Ero pronta… emozionatissima !!! Ma… niente da fare… 😦 quella mattina la nebbia non si diradò…
e non fu possibile decollare… come regalo mi rimasero quelle belle parole…
che spesso mi tornano in mente…. e sorrido…
perchè quel giorno nasceva anche il mio primo nome d’arte ….Vega2000 …
Il sogno è chiuso nel cassetto.
Laura

Cerca di non essere via….

Immagine alloggiata da servimg.com
All rights reserved
Photo di Carlo Ferraroni
Non devi pensare di avere una cosa una cosa per tutta la vita qualsiasi cosa
una donna, una casa, una vita. L’importante che tu sia
che tu sia sempre presente pronto quando serve….
Non devi essere sempre presente basta che tu sia coscente di quello che sei
e che ne accetti le conseguenze.
Stai sveglio se ti interessa oppure dormi che tanto passa
passa la vita passa l’ amore passa perfino che fuori piove
Ma non devi mica credere per questo che non sia più importante e niente
se non dura sempre quel che conta è che sia vero
Guarda è l’attimo che fugge via è una cosa da prendere al volo anche senza credere che sia una cosa che dura una vita ma un senso però potrebbe darglielo…
Non devi pensare di avere una cosa una cosa per tutta la vita qualsiasi cosa
una donna, una casa, una vita
L’importante che tu sia e che tu ne sia coscente se vuoi una storia
oppure nessuna …oppure tutte le sere una
Domandati che cosa vuoi e chi davvero sei e che cosa c’è e che cosa no
poi vivi sempre fino in fondo
Prendi l’ attimo che fugge via quando l’ hai a portata di mano cerca cerca di non esser via quando c’è qualche cosa di nuovo Ricorda questo che non importerà che sia qualche cosa che dura una vita
ma un senso però potrebbe darglielo…
(Stadio)
Image Hosted by ImageShack.us

Anche oggi è sorto il sole !

Il mio amico aprì il cassetto del comodino di sua moglie e ne trasse un pacchetto avvolto in Carta di riso:”Questo – disse – non è un semplice pacchetto, è biancheria intima”.Gettò la carta che lo avvolgeva e osservò la seta squisita e il merletto.La comprò la prima volta che andammo a New York, 8 o 9 anni fa. Non la usò mai.La conservava per un’occasione speciale. “Bene… credo che questa sia l’occasione giusta” Si avvicinò al letto e collocò il capo vicino alle altre cose che avrebbe portato alle pompe funebri.

Sua moglie era appena morta. Girandosi verso di me mi disse :“Non conservare niente per una occasione speciale, ogni giorno che vivi è un’occasione speciale”.Sto ancora pensando a queste parole… hanno cambiato la mia vita.

Adesso leggo di più e pulisco di meno. Mi siedo in terrazzo e ammiro il paesaggio…..Passo più tempo con  gli amici e meno tempo lavorando. Ho capito che la vita deve essere un insieme di esperienze da godere, non per sopravvivere.Ormai non conservo nulla. Uso i miei bicchieri di cristallo tutti i giorni.

Mi metto la giacca nuova per andare al supermercato, se decido così e se ne ho voglia.Ormai non conservo il mio miglior profumo per feste speciali, lo uso ogni volta che voglio farlo. Le frasi “un giorno…” e “uno di questi giorni…” stanno scomparendo dal mio vocabolario.Non sono sicura di cosa avrebbe fatto la moglie del mio amico se avesse saputo che non sarebbe stata qui per il domani che tutti prendiamo tanto alla leggera.

Credo che avrebbe chiamato i suoi familiari e gli amici intimi. Magari avrebbe chiamato alcuni vecchi amici per scusarsi e fare la pace per una possibile lite passata. Mi piace pensare che sarebbe andata a mangiare cibo cinese, il suo preferito. Sono queste piccole cose non fatte che mi infastidirebbero se sapessi che le mie ore sono contate. Infastidita perché smisi di vedere buoni amici con i quali mi sarei messa in contatto “un giorno..”.

Infastidita perché non scrissi certe lettere che avevo intenzione di scrivere “uno di questi giorni…”. Adesso credo di non ritardare, trattenere o conservare niente che aggiungerebbe risate e allegria alle nostre vite. E ogni giorno dico a me stessa che questo giorno è speciale…, Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto… è speciale.

Nuvole…

Immagine alloggiata da servimg.com

Milano… 8 Settembre ore 19.30 dal mio terrazzino …
…all’inizio si sa, i risultati non sono ottimi , anzi,…ma son convinta che in questo hobby ,la passione sia fondamentale; la tecnica è utile, ma l’occhio e la sensibilità di chi fotografa, lo sono di più per quanto mi riguarda…sono queste le caratteristiche che danno un’anima alle immagini.
Buon fine settimana a tutti…..

L’elegante malinconia…

L’ELEGANTE MALINCONIA DEL CREPUSCOLO.
Vi sono  momenti nella vita, in cui le nostre scelte
Diventano irreversibili, e quando coinvolgono veri sentimenti,
qualsiasi siano, DI TUTTO, rimane solo un “addio” .
Un addio senza parole,perché non porta dolore o tempeste,
ma  cancella il passato, riequilibra il presente, riprogetta il futuro
Più dolci suonavano le parole
Più leggere e tenere le carezze,
per un addio senza rumore.
S’allontanava ciò che non c’era.
Mentre nella notte stellata,
bruciava il falò delle illusioni,
delle speranze e dei ricordi,
e il calore diventava gelo;
era l’alba!
E il cuore volava  ad adagiarsi
Nella “DOLCE MALINCONIA DEL CREPUSCOLO! “
Masada