Universi sommersi….

Image Hosted by ImageShack.us

Questa immagine l’ho creata…ascoltando "Universi sommersi" degli Stadio.
 
 
…..quando  due persone si riconoscono reciprocamente, non c’è
vulcano che erompa con maggiore passione. L’energia liberata è enorme.
Il riconoscimento dell’anima gemella può essere immediato.
Si avverte un’improvvisa sensazione di familiarità, di conoscere già questa
persona appena incontrata, ben oltre i limiti cui arriva la mente consapevole.
Di conoscerla così profondamente come di solito accade solo con i più
intimi membri della famiglia. O anche di più . E di sapere già cosa dire,
e come l’altro reagirà. Nasce quindi un senso di sicurezza, e una fiducia
ben più grande di quella che si potrebbe pensare di raggiungere in un solo 
giorno, in una settimana, in un mese.
Il riconoscimento dell’anima gemella può essere un processo sottile e lento.
All’inizio, magari solo un’albore di consapevolezza nel momento in cui il
velo viene delicatamente sollevato. Non tutti sono pronti ad accogliere subito
la rivelazione. C’è una progressione da rispettare, e può darsi che si renda 
necessaria, da parte di chi lo comprende per primo, una certa pazienza.
A farti capire che ti trovi di fronte a un tuo compagno d’anima può essere
uno sguardo, un sogno, un ricordo, un sentimento. E tale risveglio può
avvenire anche attraverso un tocco delle mani di lui, o il bacio delle labbra
di lei, e la tua anima balza di nuovo alla vita.
Il tocco che desta può essere quello di un’amico vero, oppure può essere
quello del tuo diletto, che arriva a te attraverso i secoli, per baciarti ancora 
una volta, e per ricordarti che siete sempre insieme, fino alla fine dei tempi.
 
..da "Molte vite,un solo amore" di Brian Weiss..
 
***********************
 
BUON FINE SETTIMANA… A TUTTI !! :))
Lallyna
Annunci

Continuità…

Immagine alloggiata da servimg.com

Nulla è mai veramente perduto,
o può essere perduto,
nessuna nascita, forma, identità
– nessun oggetto del mondo,
né vita, né forza, né alcuna cosa visibile;
l’apparenza non deve ingannare,
né l’ambito mutato confonderti il cervello.
Vasti sono il tempo e lo spazio
– vasti i campi della Natura.
Il corpo lento, invecchiato, freddo
– le ceneri rimaste dai fuochi di un tempo,
la luce degli occhi divenuta tenue,
tornerà puntualmente a risplendere;
il sole ora basso a occidente
sorge costante per mattini e meriggi;
alle zolle gelate sempre ritorna
la legge invisibile della primavera,
con l’erba e i fiori e i frutti estivi e il grano.

Walt Whitman