Analisi del 2015… e tanti auguri!

E come dice la mia amica Giulia “Gli auguri per il nuovo anno non ve li lascio perché, intanto, durante il nuovo anno succederà

quel che vorranno il destino o le vostre intenzioni, azioni, proponimenti, volontà, dire, fare, baciare, lettera e testamento 🙂
Però vi auguro di passare il 31 sera, con la scusa di salutare il vecchio anno, in buona compagnia ed allegria.
Vi auguro di distrarvi e rilassarvi”

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2015 per questo blog.

Ecco un estratto:

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 500 volte nel 2015. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 8 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

E’ già Natale….

Sempre bella…. estasiata da come Biagio possa far centro, arrivare con la sua sensibilità dove non arriva nessuno. E’ già Natale non è solo una canzone è pura poesia, una poesia dai toni soffusi delicati che biagio ha saputo dipingere sapientemente attingendo penso ai ricordi del suo passato o più simplicemente ai ricordi che l’umanità si porta dietro, un universo di emozioni e sentimenti che il Natale suscita dentro ognuno di noi…pensieri belli o negativi che si intrecciano fino a diventare una canzone che è incline alla malinconia. C’era bisogno di una canzone che parlasse del Natale in questi termini in una dimensione intima privata che rispetta anche il dolore di chi il Natale non vuole o non può festeggiarlo. In particolare mi hanno colpito queste parole

Scriverti una canzone
Che mai sarà per radio
Perché rimanga tua
Perché rimanga sola

che non potrà invecchiare mai
che nessun altro canterà
usala quando non sarò, o non potrò, restare a te vicino

Quanta delicatezza in queste parole sussurrate all’anima, al cuore….

Buon Natale a chi mi legge… e scusate se spesso sono assente da questa mia piccola casa. Laura

 

Tornare a casa per Natale…

La catena tedesca di supermercati EDEKA, come ogni anno, ha puntato su uno spot per augurare a tutti buon Natale. Uno spot davvero commovente in cui il protagonista è un uomo anziano la cui famiglia si trova in giro per il mondo. Ognuno dei suoi figli non può raggiungerlo per le feste, così lui organizza uno strano stratagemma. Fingendosi morto, raduna tutti in casa propria, e li accoglie dicendo: “In quale altro modo potevo riuscire a radunarvi tutti insieme per Natale?”. Un augurio ed un consiglio per tutti: godetevi la compagnia dei vostri cari il più possibile, non fatevi sfuggire nessuna occasione.

Fonte testo: http://www.pandapazzo.com/wordpress/

558857_383523475068563_1146445852_n