Tornavento….

Il toponimo TORNAVENTO, deriva da “turris naventium”, torre di riferimento per i navigatori sul Ticino.
______________________________________________________
Tutto il marmo del Duomo è passato da Tornavento
______________________________________________________
Il Naviglio Grande nasce a Tornavento, poco a sud del ponte di Oleggio, ma viene alimentato dal canale della centrale di Turbigo. Arriva alla darsena di Milano dopo un percorso di poco inferiore ai 50 chilometri con una pendenza di 34 metri. È stato il primo naviglio costruito in Europa, è il più importante dei navigli lombardi e venne costruito per l’irrigazione e per dotare Milano di una via di scambi commerciali con il Lago Maggiore e, tramite questo ed i passi alpini del Sempione e di San Bernardino, con la Svizzera e l’Europa centrale. Probabilmente l’embrione del Naviglio Grande è un fossato di difesa contro il Barbarossa, scavato nel 1157 tra Abbiategrasso e Landriano. Nel 1177-79 inizia la realizzazione del “Navigium de Gazano” proveniente dal Ticino, che giunge a Milano nel 1209. Per aumentarne la portata, nel 1239, si realizzano opere di presa dalle parti di Turbigo. Tra il 1270 e il 1272, ad opera di Giacomo Arribotti, la complessa opera idraulica è resa totalmente navigabile.
_______________________________________________________________________________
Image Hosted by ImageShack.us
________________________________________________________________________________
Annunci

Ricordati di guardare la Luna….

Image Hosted by ImageShack.us
Che si tratti di sport, politica, cavalli,
musica…poesia…fede… fotografia o Arte digitale….
le persone più tristi sono quelle che non credono in niente.
Passione e soddisfazione vanno di pari passo, e senza di esse la felicità
è solo momentanea… perchè non c’è nulla che possa farla
durare nel tempo. Mi piacerebbe sentire tuo padre parlare
con entusiasmo del suo argomento preferito… perchè è in quei
momenti… che vedi il meglio di una persona… e ho scoperto che la
felicità altrui… di solito è contaggiosa…
(dal libro “Ricordati di guardare la Luna” di Nicholas Sparks)
__________________________________________________________________________
…. e adesso…. tutti in Budineria… 🙂