Il domatore di pulci…



– Dottore, a volte sa come mi sento?

– No, ma sono certo che me lo farà sapere.
– Mi sento come un domatore di pulci
– In che senso?
– Nel senso che mi sento come uno che sa fare una cosa molto difficile che richiede pazienza e applicazione, ma per la quale è pressochè impossibile far vedere agli altri quello che vale.
****
C’è anche un’altra umanità dietro a sé non lascerà
leggi e monumenti gente destinata a perdere
e nessuno canterà i suoi fallimenti.
Uomini in balia di un Dio e della disallegria
che non li abbandona mai aghi nei pagliai
nascosti fra i passanti.
Sono le persone inutili gente che non riesce a vivere
che non mostra i denti e i muscoli che si arrende prima o poi.
Sono le persone inutili le più vere le più umili
che non troveremo mai sui giornali o nei cortei
ma che amano ogni giorno molto più di noi.

E continuano così rassegnati a dire sì
a tirare avanti sempre condannati a illudersi
di trovarsi dentro a un film finalmente amanti.
Uomini in balia dei sogni e della nostalgia
che non cresceranno mai
nani in mezzo ai guai col cuore di giganti.

Sono le persone inutili gente destinata a perdersi
che nell’anima ha troppi lividi che non si difende più
e si ammala prima o poi. Perché le persone inutili
sono sole sono fragili
e non prenderanno mai né medaglie né trofei

ma amano ogni giorno molto più di noi . Tutte le persone inutili vinceranno prima o poi
ma non lo sapranno mai e nel loro paradiso
non ci andremo noi.

Paolo Vallesi

Annunci