E’ già Natale….

Sempre bella…. estasiata da come Biagio possa far centro, arrivare con la sua sensibilità dove non arriva nessuno. E’ già Natale non è solo una canzone è pura poesia, una poesia dai toni soffusi delicati che biagio ha saputo dipingere sapientemente attingendo penso ai ricordi del suo passato o più simplicemente ai ricordi che l’umanità si porta dietro, un universo di emozioni e sentimenti che il Natale suscita dentro ognuno di noi…pensieri belli o negativi che si intrecciano fino a diventare una canzone che è incline alla malinconia. C’era bisogno di una canzone che parlasse del Natale in questi termini in una dimensione intima privata che rispetta anche il dolore di chi il Natale non vuole o non può festeggiarlo. In particolare mi hanno colpito queste parole

Scriverti una canzone
Che mai sarà per radio
Perché rimanga tua
Perché rimanga sola

che non potrà invecchiare mai
che nessun altro canterà
usala quando non sarò, o non potrò, restare a te vicino

Quanta delicatezza in queste parole sussurrate all’anima, al cuore….

Buon Natale a chi mi legge… e scusate se spesso sono assente da questa mia piccola casa. Laura

 

Annunci

Tornare a casa per Natale…

La catena tedesca di supermercati EDEKA, come ogni anno, ha puntato su uno spot per augurare a tutti buon Natale. Uno spot davvero commovente in cui il protagonista è un uomo anziano la cui famiglia si trova in giro per il mondo. Ognuno dei suoi figli non può raggiungerlo per le feste, così lui organizza uno strano stratagemma. Fingendosi morto, raduna tutti in casa propria, e li accoglie dicendo: “In quale altro modo potevo riuscire a radunarvi tutti insieme per Natale?”. Un augurio ed un consiglio per tutti: godetevi la compagnia dei vostri cari il più possibile, non fatevi sfuggire nessuna occasione.

Fonte testo: http://www.pandapazzo.com/wordpress/

558857_383523475068563_1146445852_n

Ascoltare i consigli…

Ho letto nel Blog di Viola….  che, chi è del segno dell’Ariete.. deve ascoltare questa canzone per tutto il mese di Ottobre perchè porta fortuna!!  🙂 ok…  iniziamo subito….

Quando tutto è nero

Prendi un po’ di tempo per te
Prendi un po’ di tempo per capire
cosa ti succede intorno
Prima che sia troppo tardi ……….
Dì queste parole, dille come se non ci fosse nient’altro
Chiudi gli occhi e riuscirai a credere
Che ci sarà una qualche via d’’uscita ……….

E questo amore, ascoltalo ……..

Se sta cadendo il cielo,
prendi la mia mano e stringila
Non devi essere sola,
Non ti lascerò andare ……………..

Crêpes papillon !!

farfallacrepes

 Un tocco di fantasia … anche in cucina !

La crepe è un’ antichissima preparazione di origine francese, che, secondo la leggenda, pare risalire addirittura al V secolo , quando Papa Gelasio, molto caritatevolmente, volle sfamare dei pellegrini francesi stanchi ed affamati, giunti a Roma per la festa della Candelora, e perciò ordinò che dalle cucine vaticane si portassero ingenti quantitativi di uova e farina, con i quali sarebbero state create le prime rudimentali crepes, che divennero poi di uso molto comune in Francia.

Preparate fondamentalmente con pochi e semplici ingredienti, come uova, farina, latte e burro, le crepes sono una pietanza alquanto versatile, poiché, partendo dalla preparazione base, possono essere trasformate e farcite in mille modi e impiegate in una miriade di preparazioni, dolci o salate, rustiche o raffinate.  

Sconfinata libertà…

Bei unserem Chile-Winter-Trip 2013 leuchteten uns vor der Landung in Santiago die Anden noch durchs Boeing-Bullauge in perfektem Purpur-Licht entgegen. Aber die durchgängig schneeweiße Bedeckung der Gipfel, die wir erhofft hatten, hatte sich auf vereinzelte, zusammenhanglose Schneefelder reduziert. Aber auch ohne viel Skifahren war der Trip einzigartig. Lagerfeuer, Strandübernachtung, Surf-Wellen-Watching, Sternenfotografie, Husky-Rennen in Patagonien und unglaublich viele Autopannen – nur die Ski-Bags im Kofferraum irritierten uns. Sie waren etwas sperrig und lästig. Zudem gemahnten sie uns an unsere eigentliche Mission, die ja aus Bergen, Skifahren und exotischen Wintererlebnissen bestehen sollte. Immerhin – drei Skitage hatten wir, in vier Wochen Chile …

A WhiteHearts Production – Musik by Morcheeba “Gimme your love”

Mehr zu lesen und zu sehen gibt’s auf whitehearts.de